THE RACE OF THE CHAMPIONS 2021 - Adriatic Veteran Cars Club di Riccione

Vai ai contenuti
THE RACE OF THE CHAMPIONS 2021
C/O AUTODROMO SANTAMONICA
23/05/2021


LE AUTO STORICHE  SFIDANO  IL COVID E LE SUPERCARS A SANTAMONICA.

 
Domenica 23 maggio L’Adriatic Veteran Cars Club di Riccione ha organizzato un evento al circuito di Santamonica: le auto storiche hanno sfidato le supercars in una gara a slalom ideata da Siegfried Stohr, l’ex pilota di F. 1, socio dell’Adriatic Veteran Cars Club e, titolare della scuola di guida sicura “Guidare & Pilotare “. 35 vetture hanno rotto l’isolamento in cui erano state relegate in questi mesi e si sono date appuntamento in pista e hanno riempito l’aria dell’odore degli pneumatici bruciati e dell’urlo dei loro motori.
Tutto ciò seguendo rigide procedure anticovid: distanza di sicurezza e prova della febbre in primis.
 
La gara era suddivisa in classi. La prima classe era per vetture costruite entro il 31 dicembre 1961 e la vittoria è andata ad una Alfa Romeo Giulietta spyder, del 1961 di Marco Ricato  in 26,82, ma a pochi centesimi di secondo dall’applauditissimo Silvano Gerani con una magnifica Lancia Astura corsa del 1939. La seconda classe fino al 31/12 1981 ha visto la vittoria di Nicolini Maurizio su FIAT 131 Rally del 1976 in 22,14. Nella terza classe fino al 31/12 2000 ha vinto Davide Calabro su Lotus Elise del 2000 in 18,83. La quarta e ultima classe, quella delle Supercars, ha visto vincitore Marco Odorici su Ferrari in 19,89.
 
Poi tutti in pista per due giri conoscitivi dell’affascinante circuito di Santamonica in cui tutti hanno avuto modo di conoscere traettorie e staccate di una pista dove si svolgono i mondiali di MotoGP. Il ristorante dell’autodromo ha accolto i partecipanti con delicatezze al disopra delle aspettative in attesa di conoscere i risultati delle prove del mattino e le relative premiazioni. Incredibilmente, nella sfida auto storiche vs supercars, ha vinto un’auto storica: la Lotus Elise, addirittura di oltre un secondo sulla Ferrari. Ma in questa prima uscita chi ha vinto veramente è la voglia di ritrovarsi, di riprovare le emozioni rimaste nel cassetto per troppo tempo e di ricominciare ancora una volta a vivere.
 
Gabriele Fabbri

Locandina Gradara e la settima luna 2020
Torna ai contenuti